La crosta? La facciamo di ZUCCHINE!

Stasera si mangia pesce!! In particolare vi presento la mia ricetta per mangiare il tonno fresco in un modo gustosissimo; premetto che a me le zucchine non sono mai piaciute.. e per fare la scarpetta io nel piatto vuol dire che anche i più scettici si ricrederanno : mamme di tutta Italia questa idea piacerà un sacco anche ai vostri bimbi!!

Ecco allora i miei bocconcini in crosta di zucchine e crusca d’avena. Cosa devi fare? Semplicissimo, innanzitutto ti servirà :

  • 1 filetto di tonno fresco
  • Crusca d’avena (o pan grattato)
  • Zucchina (regolatevi in base a quanto è grosso il vostro filetto)
  • Olio evo q.b.
  • Sale e pepe q.b.
Per prima cosa lavate la zucchina , grattugiate solamente la parte verde e lasciatela in un colino a scolare un pochino perché perde l’acqua in eccesso. Nel frattempo tagliate a cubetti il vostro filetto e accendete il forno a 200°; dedicatevi ora alla vostra panatura in cui alla zucchina aggiungerete la crusca, sale e pepe e se lo Immaginedesiderate un po’ di aglio tritato. Passate nella panatura i vostri cubetti di pesce e posizionateli su una leccarda da forno ricoperta di carta forno con un filo d’olio evo, cuocete circa 10 minuti o fino a doratura : il tonno deve rimanere rosato dentro e croccante fuori. Si scioglierà in bocca ve lo assicuro.
Ma parliamo un po’ del tonno.. è probabilmente il pesce più presente sulla nostre tavole. In scatoletta o al naturale, è buono un po’ dappertutto, nella pasta, come secondo, come elemento che arricchisce le insalate. Soprattutto quello naturale aiuta nelle diete, essendo un pesce abbastanza magro e privo di sale ( vi rimando al post che trovate nelle ricette dei primi sotto il nome di “ inno a modo mio”). Ottima fonte di omega3, proteine, potassio, selenio e vitamina B12, contiene anche buone quantità di niacina e fosforo; in un recente studio sull’indice glicemico è poi risultato avere indice pari a zero quindi ottimo da integrare nella nostra dieta. Ricchissimo poi di proteine, durante il processo di inscatolamento perde vitamine e minerali mentre rimangono intatte le proteine stesse. Parlando dei benefici per il fisico troviamo :
  • Aiuta a diminuire il rischio di cancro al seno: studi recenti hanno infatti dimostrato che il consumo di tonno puoi aiutare a diminuire la crescita del cancro al seno grazie all’azione degli omega3!!
  • Aiuta a combattere il rischio di contrarre il morbo di Alzheimer : studi recenti hanno infatti dimostrato che gli acidi grassi EPA e DHA contenuti nel tonno ritardo il declino cognitivo degli anziani.
  • Aiuta a prevenire l’iper tensione grazie alla presenza degli omega3
  • Riduce il rischio di degenerazione maculare della retina quindi aiuta la vista
  • Riduce il rischio di malattie coronariche e cardiache mortali
  • Può infine avere effetti benefici nell’artrite reumatoide

Baci e abbracci, Ale

Annunci

2 Comments

Add yours →

  1. Alessia però in un recente articolo di giornale ho letto che il fresco è da evitare perché contiene quantità elevate di mercurio, nocivo al fisico. sai qualcosa di questo?

    • Ciao lara si ho letto anche io di questi studi inglesi che hanno dimostrato la presenza di mercurio nel tonno, come in altri pesci ma il consiglio dato è quello di non mangiarne più di due scatolette alla settimana o Comunque se è fresco di non eccedere! Insomma il concetto è che ti ammali se eccedi nel suo consumo.. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: