I sette piani (veli?) del Tribunale…

Dopo veramente troppo tempo torno a farmi sentire… e sempre rispettando il tema lanciato con il precedente post, cercherò di farmi perdonare condividendo con voi questi sette veli di delizia…

… che in qualche modo mi ricordano i 7 piani del Tribunale di Milano, la mia gioia e il mio tormento quotidiani, che quando iniziai la pratica forense altro non erano che sette piani di corridoi intricati senza un’apparente logica..

… per chi se ne intende i giovani avvocati praticanti vengono anche chiamati “gius-podisti”, tutti accomunati da km percorsi correndo da una cancelleria all’altra, da un’aula all’altra per assistere alle udienze e dalle ore perse all’inizio -quando non si solcano quei lunghi corridoi con sicurezza- per cercare l’aula giusta…

.. ricordo la fretta e l’immancabile ascensore rotto che mi costringeva a fare talvolta sette piani a piedi.. magari con documenti e fascicoli al seguito.. ma fa parte del gioco è una tappa obbligata per tutti i giovani sognatori del diritto.. e ricordo anche la soddisfazione, dopo qualche mese, di sapersi districare in quei corridoi quasi ad occhi chiusi…

Pertanto, pensando a questi sette piani, ho deciso di provare una personale versione di una torta conosciutissima: la torta sette veli!

Il tocco da belgy con amore non manca mai ovviamente.. ma quando si fanno i classici la prima volta bisogna tentare di tenersi fedeli alle indicazioni… Essendo abbastanza complicata come preparazione andiamo per step:

  1. Per prima cosa prepariamo la “pasta biscotto al cioccolato“:
  • 3 uova
  • 100 g di farina semi integrale
  • 100 g di zucchero
  • 30 g di cacao amaro
  • 20 ml di latte
  • 1 bustina di vanillina
  • mezza bustina di lievito per dolci

Per prima cosa sbattiamo le uova con lo zucchero e la vanillina fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso; aggiungiamo la farina, il lievito e il cacao a poco a poco ed infine il latte. Versiamo il composto in uno stampo di 22 cm di diametro e inforniamo  in forno statico preriscaldato a 180° per 15 minuti.

_MG_9153Una volta pronta sforniamo e lasciamo raffreddare, dopodiché tagliamola in modo da ottenere tre dischi.

2. Prepariamo la “crema di base“:

  • 120 ml di latte
  • 50 g di zucchero
  • 1 tuorlo
  • 1 busta di vanillina
  • 2 fogli di gelatina

Per prima cosa mettiamo in ammollo per 10 minuti i fogli di gelatina in acqua fredda. Versiamo poi in un pentolino il latte, il tuorlo, lo zucchero e la vanillina, mescoliamo con una frusta e accendiamo la fiamma. Continuiamo a mescolare fino a quando  la crema comincerà a scaldarsi, a questo punto versiamo dentro i fogli di gelatina ben strizzati. Portiamo la crema ad ebollizione e lasciamola cuocere per altri 3 minuti, spegniamo  la fiamma e lasciamola raffreddare.

3. Prepariamo la “bavarese alla nocciola“:

  • metà della crema di base
  • 150 ml di panna
  • 2 cucchiai di nutella

Montiamo la panna a neve ben ferma, aggiungiamo la nutella e la crema di base e continuiamo a sbattere tutti gli ingredienti con l’aiuto delle fruste.

4. Prepariamo la “crema al cioccolato“:

  • metà della crema di base
  • 70 g di cioccolato fondente
  • 100 ml di panna

Sciogliamo il cioccolato, montiamo la panna a neve ben ferma e aggiungiamo alla panna montata la crema di base e il cioccolato precedentemente sciolto. Amalgamiamo tutti gli ingredienti con l’aiuto delle fruste e mettiamola da parte.

5. Prepariamo la “base croccante“:

  • 2 cucchiai di nutella
  • 70 g di cioccolato fondente
  • 80 g di fiocchi d’avena

Sciogliamo il cioccolato, aggiungiamo la nutella e facciamola amalgamare, versiamo il composto di cioccolato sciolto e nutella nella ciotola con i cereali e mescoliamo bene in modo che i cereali si ricoprano di cioccolato.

6. Prepariamo infine la “bagna
“:

  • 100 g di zucchero
  • 100 ml di acqua

Versiamo l’acqua e lo zucchero in una tazza e mescoliamo con un cucchiaio in modo da far sciogliere tutto lo zucchero.

Ora possiamo dedicarci ad assemblare la nostra delizia: creiamo il primo strato della torta con la base croccante, aiutandoci con un cucchiaio per livellarla e mettiamola in frigorifero per circa 20 minuti.

 

_MG_9159

Passiamo poi al secondo strato della torta: la bavarese alla nocciola (usiamone solo META’ perché l’altra metà ci servirà per il sesto strato). Passiamo poi al terzo strato della torta disponendo uno dei dischi di pasta biscotto al cioccolato sulla bavarese alla nocciola e bagniamolo con la bagna di acqua e zucchero. Creiamo poi il quarto strato della torta versando tutta la crema al cioccolato sul disco di pasta biscotto, facendo attenzione a livellarla bene. Passiamo poi al quinto strato della torta sistemando il secondo disco di pasta biscotto al cioccolato e anche in questo caso una volta disposto sulla crema dovrà essere bagnato con la bagna di acqua e zucchero.

Arriviamo poi al sesto strato disponendo l’altra metà di bavarese alla nocciola.

… e qui il tocco “da belgy con amore”: tradizione vuole che tale delizia iper calorica venga ora ricoperta da un settimo sera di golosità e cioè la glassa a specchio… ma per renderla più leggera senza rinunciare al gusto ho deciso di completarla con un disco di pasta biscotto finale e riporla in frigorifero per qualche ora.

Ogni forchettata vi darà modo di assaporare diversi gusti e consistenze… veramente da leccarsi i baffi!!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: