Colore ne abbiamo?? Oggi si parla di smoothies!!

Signori oggi siamo al secondo appuntamento con la collaborazione tutta al femminile con la fantastica Sara di http://incucinacongiadaesara.altervista.org/smoothies-un-concentrato-di-vitamine-e-proprieta-benefiche/ !! Oggi prepariamo per voi i frullati della salute.. i fantastici smottasse!! Cosa è uno smoothie ormai lo sappiamo tutti, ma vediamo insieme come prepararli, come abbinare i vari tipi di frutta, e quali tipi di dolcificante scegliere in alternativa allo zucchero raffinato che, come sappiamo, è nemico della nostra salute oltre che della linea. Oggi Sara ci da 4 ricette per prepararne 4 gustose versioni:

  1. Smoothie rosso antiossidante e idratante con fragole e mirtilli neri
  2. Smoothie verde per il benessere intestinale e ricco di vitamine con kiwi e mela
  3. Smoothie giallo, drenante al mango
  4. Smoothie goloso ed energetico al caffè d’orzo

Ma prima di tutto.. parliamo dei NOSTRI ALLEATI:

  • FRAGOLE: innanzitutto sono composte per il 90% da acqua, al contrario degli altri frutti che lo sono per l’85%, e per questa grande quantità d’acqua sono alleate della tua bellezza perché idratano le cellule dell’ organismo senza appesantirlo perché hanno anche pochissime calorie. Contengono degli enzimi capaci di attivare il metabolismo dei grassi che aiutano il corpo a dimagrire con meno fatica e inoltre contenendo molte fibre garantiscono un senso di sazietà prolungato che è utile per prevenire gli attacchi di fame nervosa, regolarizzano l’intestino e fanno assorbire meno grassi e zuccheri. Utili inoltre per combattere la cellulite e per prevenire le rughe. Questo grazie all’altissimo contenuto di vitamina C ( 5 fragole hanno la quantità di vitamina C di un’arancia) che favorisce l’assorbimento del ferro, utile per la formazione dei globuli rossi, per i muscoli e per la produzione di collagene, proteine che previene appunto le rughe da un alto e dall’altro riduce la ritenzione idrica e quindi la cellulite!!Sbiancano i denti poiché contengono lo xilitolo, sostanza dolce che previene la formazione della placca dentale e uccide i germi. Sono antiossidanti , sono utili per la memoria grazie al contenuto di acido folio, sono poi antinfiammatorie grazie alla presenza di manganese ed infine migliorano la salute degli occhi
  • MIRTILLI: le sostanze principali che troviamo in questo piccolo frutto sono costituite da zuccheri, diversi tipi di acidi tra cui l’acido citrico e l’acido idrocinnamico. Inoltre, il mirtillo nero, contiene la vitamina B9, i tannini e in grande quantità sono presenti le antocianine che rendono i tessuti capillari più forti ed elastici. L’acido ossalico è quello che conferisce il tipico sapore asprigno del mirtillo Il mirtillo è indicato per tutte le forme di disturbi intestinali, disturbi del fegato, tendenza alle emorragie per fragilità dei capillari, disturbi della circolazione in genere e per i problemi alla vista. L’acido idroccinnamico presente nel mirtillo è molto importante per il nostro organismo, in quanto è in grado di neutralizzare le sostanza cancerogene prodotte nell’apparato digerente. Il consumo di alimenti ricchi di sostanze antiossidanti, vedi il mirtillo, assume un importantissimo ruolo per quanto riguarda la salute del nostro organismo; queste sostanze, infatti, sviluppano uno scudo protettivo nei confronti della nostra pelle e soprattutto nella lotta ai radicali liberi. Oltre al loro potere antiossidante, i mirtilli, vengono usati anche per altre proprietà terapeutiche; sono infatti in grado di curare l’affaticamento visivo e la fragilità dei vasi capillari. La antocianine agiscono sul cuore e sono in grado di aumentare la resistenza stessa del muscolo; grazie al suo effetto antisettico e anti infiammatorio, il mirtillo riduce la flatulenza e combatte in modo deciso la diarrea. In campo oculistico, il consumo di mirtillo, favorisce la produzione della rodopsina, una proteina che migliora notevolmente la capacità di vedere in condizioni di luce bassa e ne migliora l’adattamento all’oscurità. Infine, il succo fresco di mirtillo ha proprietà in grado di migliorare la diuresi.
  • ORZO: ciò che vale per il cereale vale anche per il caffè d’orzo. Si tratta innanzitutto di un cereale ma a differenza degli altri ha un notevole contenuto di fibre solubili e , al pari dell’avena è quello con il più basso indice glicemico. È indicato per tutti ed in qualunque età, ma particolarmente per gli anziani ed i bambini, infatti è un rimineralizzante delle ossa. Ma oltre a questo: previene le affezioni polmonari e cardiovascolari, è molto indicato in caso di gastriti, coliti e cistiti, è antiinfiammatorio poiché agisce sul sistema immunitario grazie alla sua abilità nel contrastare le infiammazioni. E’ emolliente: nei casi di infiammazioni dell’apparato digerente e di quello urinario e nei processi infettivi a carico della mucosa intestinale. Aiuta a regolarizzare l’intestino grazie alla fibra solubile che rallenta lo svuotamento gastrico, aumentando la velocità di transito a livello intestinale, e agisce inoltre positivamente su colesterolemia e sull’assorbimento del glucosio. E’ ricco anche di silicio e fornisce una blanda azione sedativa, alcuni studi condotti negli Stati Uniti hanno dimostratoche contiene tre sostanze anticolesterolo; infine è anche conosciuto per la sua tradizionale proprietà galattogena, cioè di stimolo alla produzione di latte materno.
  • MELA: con le mele io vado a nozze le adoro e sono un concentrato di benessere. Innanzitutto proteggono le ossa, infatti contengono un particolare tipo di flavonodi (chiamati phloridzin) in grado di aumentare la densità ossea e prevenire l’osteoporosi; poi aiutano l’asma: recenti studi hanno dimostrato che i bambini affetti d’asma che bevono succo di mela quotidianamente soffrono meno attacchi di altri che ne bevono in minor quantità e con meno regolarità. Un altro studio ha anche dimostrato che i bambini nati da mamme che durante la gravidanza hanno consumato maggior quantità di mele hanno meno probabilità di soffrire d’asma degli altri. Oltre a questo prevengono l’alzheimer: la Corell University ha condotto uno studio in laboratorio, scoprendo che la quercitina contenuta nelle mele protegge le cellule cerebrali dagli attacchi di radicali liberi responsabili di questa malattia. Dal punto di vista poi strettamente alimentare abbassano il colesterolo grazie all’azione della pectina contenuta nelle mele che fa diminuire il livello del colesterolo “cattivo” (LDL) fino al 16%. Svolgono poi un’importante azione regolatrice sui livelli di diabete grazie alla pectina che si trova in questo frutto la quale provvede al fabbisogno di acido galatturonico del corpo, diminuendo la necessità di introdurre zuccheri. Infine aiutano a perdere peso: uno studio americano ha scoperto che le persone che mangiano regolarmente mele con la buccia – ricca di fibre e vitamine – si sentono sazie prima e più a lungo di chi non ne consuma, diminuendo allo stesso tempo la fame nervosa, prima causa dell’aumento di peso.
  • KIWI: grandissima presenza di vitamina C ( per arrivare alla dose giornaliera da assumere ne basta addirittura uno al giorno!!) , superiore addirittura a quella contenuta nel limone. Ma è anche ricco di potassio,vitamina E,rame e ferro che combinati insieme gli garantisco proprietà antisettiche e antinemiche. Possiede un’azione rinfrescante, dissetante e diuretica, potenzia le difese immunitarie e protegge la parete vascolare. In alcuni casi è impiegato nella terapia contro il cancro perché contribuisce ad aumentare la durata della vita del paziente ma è anche in grado di aiutare contro i problemi circolatori connessi alla gravidanza, quali la pesantezza alle gambe, la telangectasia, le vene varicose e le emorroidi. Ma non è tutto! Grazie alla presenza di acido ascorbico è in grado di trasformare il colesterolo in sali biliari espellendolo dall’organismo
  • MANGO: oltre ad essere delizioso e ad aver un gusto a metà fra ananas e pesca è un frutto energizzante, poiché contiene, oltre alle vitamine, anche oligominerali quali potassio, zolfo e magnesio, che aiutano a combattere la stanchezza. Per questo motivo è indicato come ricostituente in caso di convalescenza o di debolezza fisica. Ha anche proprietà leggermente lassative e diuretiche e per questo è un alimento adatto per chi ha problemi di stitichezza e di ritenzione idrica. Aiuta quindi a smaltire le ritenzioni e a purificare l’organismo. Contiene poi sostanze, come il betacarotene, in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi. Questi antiossidanti sono utili a evitare l’invecchiamento precoce delle cellule e dei tessuti. Non solo, uno studio pubblicato dalla rivista Cancer Letters ha dimostrato che alcuni componenti del mango, come l’acido gallico e la mangiferina, avrebbero proprietà anti tumorali. Alcuni esperimenti hanno dimostrato la loro efficacia nella cura di malati di cancro al pancreas.

Se poi vogliamo dolcificarlo… ecco i DOLCIFICANTI SOSTITUTIVI :

a.ZUCCHERO DI CANNA INTEGRALE : N.B. integrale è diverso da “grezzo” che si riferisce sempre ad un prodotto raffinato che semplicemente non subisce il processo di sbiancamento. Quello integrale si riconosce per la sua consistenza farinosa e leggermente umida perché, per la presenza di magnesio e potassio cattura l’umidità dell’aria, il retrogusto è quello della liquirizia e viene estratto direttamente dal succo di canna e viene subito solidificato in panetto.IMG_20150427_161854

b. MIELE : contiene maltosio, saccarosio, glucosio, fruttosio ed un energetico naturale

c. SCIROPPO D’ACERO : contiene saccarosio, potassio, vitamine del gruppo B e calcio. Si tratta di uno dei tanti prodotti (sciroppo d’agave, stevia, succo di mela per citarne altri) che sostituiscono in maniera naturale e salutare lo zucchero bianco di cui, come ormai è abbastanza noto a tutti, non è consigliato il consumo. Questo sciroppo inoltre, oltre a favorire naturalmente il dimagrimento, ha grandi poteri emollienti, rinfrescanti, antiossidanti e rimineralizzanti. E’ utile in tutti i casi di gastrite, costipazione intestinale, colite spastica. E’ fonte di nutrienti come vitamine e minerali importanti per la salute e per il funzionamento del metabolismo. Possiede magnesio, potassio e acido folico, ma anche di sostanze antiossidanti che lo rendono un grande alleato contro l’invecchiamento cellulare.

d. MALTO D’ORZO,SCIROPPO DI RISO E DI MAIS : si ottengono dalla germinazione dei cereali, hanno tutti un alto contenuto in maltosio e contengono amminoacidi, potassio, sodio e magnesio.

e. MELASSA : deriva dallo zucchero di canna o dalla barbabietola e contiene saccarosio, fruttosio, glucosio, acido fosforico, potassio, fibre, ricchissimo di vitamine del gruppo B e minerali.

f.SUCCO DI MELA : ricchissimo di vitamine e sali minerali e molto digeribile

g.SUCCO D’AGAVE: ricchissimo di sali minerali e oligominerali e con un tasso glicemico inferiore allo zucchero bianco

Ora passiamo alle ricette!!

Smoothie rosso antiossidante e idratante con fragole e mirtilli neri

Ingredienti per uno Smoothie

  • -mezza banana
  • -qualche goccia di succo di limone
  • -3 cucchiai di yogurt naturale magro
  • -5 fragole
  • -1 manciata di mirtilli
  • -3 cubetti di ghiaccio (facoltativo)
  • -1 cucchiaino di dolcificante tra quelli elencati sopra(a seconda del proprio gusto)
  • -latte q.b

Smoothie verde per il benessere intestinale e ricco di vitamine con kiwi e mela verde

Ingredienti per uno smoothie

  • -mezza banana
  • -1 kiwi
  • -qualche goccia di limone
  • -2 fette di mela granny Smith
  • -3 cucchiai di yogurt magro naturale
  • -1 cucchiaino di dolcificante tra quelli elencati
  • -3 cubetti di ghiaccio (facoltativo)
  • -latte q.b

Smoothie goloso al caffè d’orzo

Ingredienti per 1 smoothie

  • -1 banana
  • -3 cucchiai di yogurt magro
  • -3 cubetti di ghiaccio (facoltativo)
  • -latte q.b
  • -1 cucchiaino di dolcificante tra quelli elencati
  • -1 cucchiaino abbondante di orzo solubile

Smoothie giallo, drenante al mango

Ingredienti per uno smoothie

  • -mezza banana
  • -2 grosse fette di mango maturo
  • -3 cucchiai di yogurt magro
  • -3 cubetti di ghiaccio (facoltativo)
  • -qualche goccia di succo di limone
  • -latte q.b
  • -1 cucchiaino di dolcificante a scelta tra quelli elencati

Preparazione

Dopo aver pulito e lavato la frutta tagliatela a cubetti e spruzzatela col succo di limone. Mettetela nel bicchiere del frullatore con il ghiaccio, lo yogurt e il dolcificante. Frullate e regolate la consistenza con poco latte a seconda del vostro gusto.
Servite freddo accompagnato da cereali e fiocchi di avena o granola.

h.STEVIA :è una pianta sudamericana con un’elevata presenza di saccarosio e ha un apporto calorico pari a zero, ha un potere dolcificante di 10 volte superiore allo zucchero ( 10g di stevia =100g zucchero) e ha un retrogusto anch’esso di liquirizia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: