Di necessità.. virtù!

Stasera ho messo in pratica quello che in casa mia significa “ fare di necessità virtù”.. come sapete sto seguendo da qualche giorno le indicazioni del dottor mozzi in tema di alimentazione e tra i cereali consentiti per il mio gruppo sanguigno figurava lei : l’avena!! Già assaggiata sotto forma di fiocchi nello yogurt mi ero riproposta di assaggiare anche il cereale in se.. ed eccomi qua “”costretta”” a farlo.. Tutta contenta allora ho cercato informazioni su come sfruttarne al meglio le proprietà scegliendo la cottura perfetta e, nonostante la confezione affermasse la non necessità di ammollo e la cottura in pentola per 20 minuti ho deciso di seguire altre indicazioni ben più attendibili e ho lasciato in ammollo l’avena per 3 ore ( ma meglio se si arriva a 8 o 12) : dopo averla sciacquata sotto acqua corrente ho messo il mio cereale in ammollo calcolando 3 parti d’acqua per 1 di avena ( per 100g servono 300ml di acqua), la precisione è importante perché poi andremo a cuocerla direttamente con l’acqua di ammollo per cui potete procedere a questa operazione usando direttamente la pentola in cui la cuocerete!. Procedete poi alla cottura in questo modo : mettete la pentola sul fuoco, portate a bollore e da quando l’acqua bolle abbassate al minimo il fuoco, coprite con il coIMG_2848perchio e lasciate andare fino ad assorbimento dell’acqua ( ci vorranno circa 50 minut). Il risultato è eccezionale : il cereale è tenero e l’acqua formerà una cremina che renderà il tutto una sorta di risottino!

Ma qui è arrivata la sorpresa : i miei pasti sono sempre molto articolati, io preferisco mangiare quantità piccole ma di ogni cosa.. ma mozzi non da solo indicazioni su cosa mangiare e cosa no, ma anche su come abbinarli… ed ecco qui che davanti alla mia fantastica avena risottata scopro che l’avena, come gli altri cereali con glutine, non può essere abbinata praticamente con niente se non con : soia ( e non l’avevo in casa), semi oleosi e verdure… ed ecco qua l’idea di fare una piccola composizione con :

  • Avena
  • Zucchine ( crude perché io le adoro così ma potete anche cuocerle separatamente)
  • Mandorle

Una delle cose più buone, delicate e fresche che io abbia mai mangiato.. insomma, questa “dieta” mozzi mi sta mettendo alla prova, ma per una persona che ama le sfide come me è a dir poco stimolante la serie di ostacoli che mi pone davanti!!

Per tutti i benefici di :

  1. Zucchine: https://dabelgyconamore.wordpress.com/2014/03/03/zucchine-la-nascita-di-un-nuovo-amore/
  2. Mandorle: https://dabelgyconamore.wordpress.com/2014/03/15/frutta-secca-bentornata/
  3. Avena : https://dabelgyconamore.wordpress.com/2014/05/16/la-mia-rana-incrostata/

Un abbraccio, Ale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: