Il mio pane quotidiano in versione dark.. <3

2014-06-09 11.25.55Stamattina ho panificato di nuovo con il mio fantastico lievito madre… e questo è il risultato profumatissimo che ho ottenuto ❤ . ❤ Ma lo voglio condividere con voi più che altro per potervi parlare di una farina particolare che ho utilizzato che è quella che gli permette di avere questo colore scuro fantastico : la farina di semi di lino!! La ricetta per far il pane la trovate qui : http://lorenzovinci.ilgiornale.it/rubriche/rubriche-menu/vitamina-a/item/il-mio-pane-quotidiano.htmlNella mia rubrica vitamina A sulla lorenzo vinci academy.

In modo particolare la divisione dei 550g di farina per questa panificazione è stata la seguente :

  • 150g di farina manitoba
  • 150g di farina petra tipo 1 (la mia grande soddisfazione, acquistata con delle amiche di zumba, adesso ne ho 5kg a casa che invadono metà dei miei sportelli, ma ne vale davvero la pena, è un prodotto di qualità macinato a pietra direttamente nel mulino di provenienza.. altro che farine del supermercato insomma 🙂 )
  • 150g di farina di farro integrale
  • e gli ultimi 100g li ho divisi in : 55g di farina di segale integrale, 25g di farina di kamut e 20g di farina di semi di lino

ImmagineSi esatto, questo colore fantastico è dovuto a solamente 20g di questa farina su 550g totali!! Perché così poca? Perché a fronte di enormi benefici i semi di lino, in quanto semi oleosi, sono anche molto calorici quindi la farina ottenuta da questi ha un valore che si aggira sulle 620kcal per 100g.. quindi dosatela con cura 🙂 Ma parliamo un po’ dei semi di lino insomma : sono utilissimi per migliorare le funzioni digestive, per abbassare i livelli di colesterolo cattivo e per la stitichezza per via dell’azione emolliente nei confronti dell’intestino, contengono poi sali minerali preziosi come manganese, fosforo, rame e magnesio, proteine e vitamine del gruppo B. Altre caratteristiche fondamentali sono poi elencate in figura..
Insomma.. piccoli ma con tantissimi benefici per il nostro organismo, possono, nella forma ovviamente a seme e non in quella a farina, essere usati per insaporire yogurt o insalate o carne e pesce!

Un abbraccio, Ale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: