Calcoli renali..? Vade retro..!

Stamattina una mia amica mi ha chiesto di scrivere un articolo per un problema personale legato ai calcoli renali e voleva sapere cosa poter mangiare per alleviare, prevenire o addirittura curare questo fastidioso problema.. e allora.. eccomi all’opera!! Colgo l’occasione per sottolineare quanto la cosa mi abbia fatto piacere : se avete un problema o una richiesta specifica scrivetemi in privato sulla mia pagina fb e mi metterò in moto per trovare tutte le informazioni che vi possono essere utili a riguardo 🙂Immagine

Innanzitutto si tratta di un problema, quello delle coliche, non solo molto comune ma anche estremamente doloroso.. c’è chi paragona i dolori legati a questa patologia a quelli di una ferita da arma da fuoco, che sinceramente, spero nessuno di noi debba mai provare ahaha. Si tratta di una patologia caratterizzata dalla “formazione di aggregati cristallini, sali di calcio che si depositano nelle vie urinarie e che muovendosi con il flusso urinario, provano la colica spiega Il direttore del dipartimento di Nefrologia e Nutrizionale della clinica di Rovigo Annamaria bernardi. Le cause sono le più varie : familiarità, stagionalità ma anche.. nutrizione! Proprio quest’ultima causa è quella che a noi interessa..

Cosa mangiare allora?Una giusta e corretta alimentazione per contrastare questo problema dovrebbe muoversi lungo queste tre linee:

  1. Ridurre la presenza di sali minerali presenti nelle urine
  2. Favorire la presenza nell’organismo di sostanze citriche che ne contrastano la formazione di tali sali minerali
  3. Diminuire la possibilità che tali sali minerali si agglomerino e formino i calcoli renali

Le parole d’ordine? Giusta quantità di liquidi e una corretta alimentazione quindi :

  • Ridurre il sale : cosa che vi ripeto in continuazione e suggerisco da quando ho aperto il mio blog, fate SPAZIO ALLE SPEZIE, i cibi, sopratutto carne e pesce, contengono già in maniera naturale una percentuale più o meno alta di sodio, che andrebbe integrata con una minima parte di saleImmagine, ad esempio nell’acqua di cottura della pasta! Ma se noi mettiamo il sale ovunque, nella pasta, nel contorno, sulla carne e sul pesce ovviamente a fine giornata avremo, senza rendercene conto, assunto molto più sale della dose giornaliera consigliata, per cui almeno dove potete farlo, usate le spezie per insaporire i vostri piatti, non solo esalteranno i sapori senza coprirli ma vi danno, al contrario della sale, più benefici che controindicazioni!
  • Acqua : le opinioni sono divise sulla quantità di acqua da bere, perché essa contiene ovviamente sali minerali, l’opinione prevalente ritiene Comunque che i benefici siano maggiori rispetto alle controindicazioni per cui… almeno 2 litri di acqua al giorno, meglio se con casso contenuto di sodio e calcio (da evitare quella gassata invece che può acidificare le urine)
  • Limitare gli alimenti ricchi di calcio e sodio : ad esempio il latte, il caffè e i succhi di frutta
  • Verdure a non finire : almeno 5 porzioni al giorno tra ortaggi e frutta ( vi rimando a questo link per un approfondimento in merito :https://dabelgyconamore.wordpress.com/2014/04/28/un-arcobaleno-di-salute/) ma sopratutto meglio scegliere quelle con meno ossalati cioè carote, sedano, cavolfiore per la verdura e per i frutti meglio arance ( ricche di vitamina C che aiuta a impedire la formazione dei calcoli, attenti a non abusarne però perché si rischia di ottenere l’effetto opposto) e limone( il mio amato bicchiere di acqua calda e limone torna qui molto utile come rimedio naturale, per tutti i benefici vi rimando a questo link : https://dabelgyconamore.wordpress.com/2014/03/02/conosci-davvero-tutti-i-benefici-di-acqualimone/ ) che ha un potere solvente sui calcoli favorendo l’eliminazione di acido urico
  • Da evitare o ridurre grandemente tutti gli alimenti che contengono le purine che sono molecole che il nostro organismo trasforma in cristalli di irato, che producono, in ambiente acido, calcoli di urato ; tra questi troviamo: insaccati, le alici, le acciughe, le sardine, gli scampi, i gamberi, le cozze, il merluzzo, trota, tacchino, interiora e molti altri.

Ma anche una buona notizia : il vino rosso, a dosi moderate, non è vietato ma anzi… consigliato!! A differenza di tutto il resto dell’alcool ( che ovviamente è vietato) il vino rossa può ridurre significativamente le cause di mortalità cardiovascolare per l’effetto antiossidante e alcalinizzante delle urine!!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: