….e questo COS’E’???

Secondo me.. di questo frutto.. non sapete nemmeno l’esistenza..ahahah ne visto ne sentito nominare.. forse qualche fortunato si è imbattuto in qualche foto ma di certo.. non ne conoscete gli infiniti benefici.. per cui addentriamoci insieme ( perché ovviamente fino a qualche tempo fa ero anche io all’oscuro di tutto ciò) alla scoperta del DRAGON FRUIT.Immagine Innanzitutto il secondo nome di questo frutto è pitaya e si tratta di un frutto tropicale ancora poco conosciuto in Italia ( e praticamente introvabile, io l’ho trovato dopo mesi di ricerca a Milano in un negozio molto rifornito a livello di prodotti esotici e biologici). Ha un aspetto molto particolare dal momento che assomiglia esattamente alla palla di fuoco sputata da un drago e può essere rosso oppure giallo; viene prodotto dalle piante del cactus di una specie particolare che si trova in America del sud sopratutto in Messico, Costa Rica e Guatemala. Al suo interno si presenta invece di colore bianco oppure rosso con semini neri simili a quelli del kiwi.. Ma passiamo ai fatti.. questo frutto è ricchissimo di :

  • Minerali
  • Vitamina C : sopratutto se la buccia è rossa, rinforza il sistema immunitario
  • Calcio: maggiore se la buccia è giall
  • Fosforo: maggiore se la buccia è rossa
  • Fibre : grazie alle quali favorisce il funzionamento intestinale, diminuisce i rischi di malattie cardiovascolari, regola la pressione sanguigna e aiuta la PERDITA DI PESO
  • Secondo la rivista Food Chemistry questo frutto contiene moltissime sostanze antiossidanti tra cui il betacarotene, il licopene e la vitamina E ed è utile per lo sviluppo di batteri benefici per l’intestino e per migliorare la flora batterica. I semi sono ricchi di acidi grassi polinsaturi e contengono pochissimi grassi saturi.

Ma passiamo alle note dolenti… come si taglia? ImmagineAhahaha quando siamo davanti ad un frutto nuovo il problema è sempre lo stesso.. ecco allora come si gusta : tagliatelo a metà in verticale ottenendo due parti simmetriche. ImmagineEstraete poi la polpa con un cucchiaino come molti di noi fanno quando mangiano un kiwi ben maturo e potete già mangiarlo così.. se no potete estrarlo, ripulire per bene la buccia, tagliare a dadini la polpa e usare la buccia a mo di cocottina per servirlo in maniera elegante ai vostri ospiti.. stuzzicadenti alla mano e via a mangiarlo!! 🙂

Per quanto riguarda il gusto è estremamente delicato e assomiglia alla lontana al fico d’india ma senza i semi duri che caratterizzano la polpa di questo altro fantastico frutto altrettanto ricco di proprietà benefiche per il nostro organismo.

Insomma… cercatelo e provatelo.. costa parecchio essendo un frutto poco commercializzato ma ne vale la pena almeno una volta!! ❤

Immagine

Annunci

2 Comments

Add yours →

  1. foodlovecouture 25 aprile 2014 — 10:02

    L’avevo già visto, aperto, credo in qualche rivista o in televisione. Ma mai trovato o assaggiato. Devo dire che è scenografico al massimo, così puntinato! Spero di trovarlo presto da qualche parte..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: