TUTTI PAZZI PER GLI SHIRATAKI

Conosci gli shirataki??? Andiamo insieme alla scoperta di questa pasta.. si perché si tratta della pasta a zero calorie ( o quasi 100g =28 kcal) alleata indiscussa di chiunque debba perdere peso o voglia mantenere un regime alimentare sano e genuino e ovviamente light!! Si tratta di spaghetti senza glutine, senza carboidrati con un bassissimo apporto calorico a fronte di un altissimo contenuto di fibre. Insomma perfetti per chi non vuole rinunciare ad un piatto di pasta anche se è a dieta, essendo infatti così leggeri potete sbizzarrirvi sul condimento.. Essendo composti praticamente di sole fibre hanno capacità di dare senso di sazietà immediata: la fibra infatti assorbe molta acqua e questo consente di aumentare la sua massa. Sono di origine Giapponese e vengono prodotti dalla radice di Konjac: questa è ricca di glucomanna, la fibra che consente a questi spaghetti di essere così particolari. Tutti pazzi per gli shirataki allora!! Ma come condirli? Eccovi quattro proposte :

  1. La prima, che ha costituito il mio pranzetto di oggi, è con gamberi e zucchine, semplice, veloce e gustosissimo : vi basterà tagliare le zucchine a julienne farle appassire in un filo d’olio e poi aggiungere i gamberetti, farli saltare qualche minuto con le zucchine per farli insaporire e il vostro sughetto è pronto.Immagine
  2. La seconda: semplicemente un buon sughetto di pomodoro e basilico fresco.Immagine
  3. La terza : salsa di zucca allo zenzero e pepe nero, vi basterà far soffriggere un po’ di cipolla, quando si sarà imbiondita aggiungete la zucca tagliata a cubetti, un pizzico di zenzero e di pepe, fate rosolare e infine aggiungete abbastanza acqua da coprire tutta la zucca e fatela bollire finché non sarà abbastanza morbida. A questo punto riducete a crema la zucca con il minipimer, se è troppo liquida fatela asciugare un po’ mettendola di nuovo nella padella e cuocendola ancora un pochinoImmagine
  4. Infine la mia preferita in assoluto : shirataki con panna di soya e dadini di pollo, semplicissima e da leccarsi i baffi, vi basterà far abbrustolire leggermente i dadini di pollo in un pangolino antiaderente (senza aggiungere olio) e infine aggiungere la panna e una grattata di pepe.Immagine

Ma queste sono solo alcune idee per cominciare.. potete condirli con quello che volete, assorbono moltissimo il condimento fate solo attenzione a questo.. per cui abbondate 🙂

Un abbraccio, Ale

Annunci

3 Comments

Add yours →

  1. Bel post, mi piace! 🙂

  2. Claudio Martin 17 maggio 2014 — 0:32

    Praticamente un sogno che si realizza! Peccato costino cosi tanto! Io ho comprato la farina a nn riesco proprio a farli!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: