LA MIA SIGNORA IN GIALLO..

Nonostante una giornata intensa alle spalle quando torno a casa e ho tempo per sperimentare e fare qualcosa di buono per me e la mia famiglia le forze riesco sempre a trovarle. Cucinare e creare qualcosa di nuovo e insolito combinando i gusti tra loro mi fa assaporare in anticipo e in maniera molto più intensa quello che poi servirò a tavola. Ecco allora la mia (signora) trota in giallo! ahahah Un piatto di una semplicità estrema ( come sempre ), di un gusto Immagineeccezionale e calibrato alla perfezione nonostante l’utilizzo di una serie di aromi diversi tra loro : passiamo alla ricetta allora!

Per prima cosa ho pulito, lavato e tagliato a pezzetti un trancio di trota iridea ( in modo da gestirla più facilmente in cottura) poi l’ho lasciata un po’ a temperatura ambiente ( l’ideale sarebbe tirare fuori dal frigorifero il vostro pesce/carne almeno mezzora prima di cucinarli in modo che il sapore sia più intenso e naturale) e mi sono dedicata al condimento: ho spremuto 1 limone e ho aggiunto alla spremuta :

  • 1 cucchiaino di curry
  • 1/2 cucchiaino di zenzero
  • 1/2 cucchiaino di curcuma
  • Pepe q.b.

…e poi il tocco di classe : il CARDAMOMO, una bacca tagliata a metà in modo che rilasci al meglio il suo sapore ( molto intenso quindi non esagerate se la sperimentate per la prima volta)

A questo punto ho allungato il sughetto ottenuto con circa 1/2 bicchiere d’acqua,ho mescolato per bene il tutto e ho messo in una padella antiaderente metà del succo, ho adagiato i miei pezzetti di trota ponendo la polpa a diretto contatto con il fondo della padella e a questo punto ho irrorato con la rimanente emulsione. Ho coperto la padella con il coperchio e ho fatto cuocere a fuoco dolce per circa 6/7 minuti fino a che il pesce non risulta completamente cotto e il sughetto si restringe ma non troppo in modo da avere un salsina di accompagnamento per il mio piatto. Se vedete che si restringe troppo aggiungete un pochino d’acqua e se poi non si addensa come volete aggiungete un pizzico di farina di riso per dargli una mano… Servite caldo con una spolverata di dragoncello e un’altra spolverata di pepe se lo desiderate.Immagine

Ma parliamo del cardamomo, perché so che per molti è un nome nuovo o che, anche se l’avete sentito nominare non sapete quante e quali proprietà esso abbia!! 😀 Innanzitutto si tratta di una spezia dall’aroma forte e deciso che si sposa alla perfezione sia con sapori dolci che salati che fin dagli antichi egizi veniva utilizzato per rinfrescare la bocca, curare il mal di gola e detergere i denti. Attualmente è
la terza spezia più costosa e preziosa al mondo dopo lo zafferano e la vaniglia. Appartiene alla stessa famiglia dello zenzero ed ha proprietà stimolanti, espettoranti (contrasta la produzione di muco) e toniche. In più è utilizzato per attenuare gli effetti collaterali della caffeina e può essere utilizzato, come viene fatto nei paesi arabi, in aggiunta al caffè macinato nella moka : il profumo sarà delizioso, il sapore pure!
Che sapore ha? Ricorda vagamente il limone e come odore l’eucalipto, da qui l’idea di inserirlo nella mia ricetta a base di spremuta di limone : si combinava alla perfezione! ❤

Come sempre il mio invito resta questo : sperimentate ancora ancora e ancora, tutti possono cucinare con idee semplici ed efficaci.

Baci e abbracci, Ale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: