ALLA SCOPERTA DEL KAMUT CON LE MIE FOCCACINE VELOCI E SOFFICI

Se un’amica ti lascia un po’ di farina di kamut autolievitante da provare non puoi che farlo giusto? 🙂

Immagine

Ma visto che la mia fantasia era frustrata dal non dover aggiungere molto all’impasto già pronto ( bisogna infatti aggiungere solo acqua e olio perché il resto c’è tutto nell’impasto) ho deciso di sperimentare sul come usarlo : quindi al posto della pizza la focaccia,e al posto della focaccia intera delle piccole focaccine in triplice versione : con rosmarino, con olio e rosmarino e con rosmarino e semi di sesamo. Tutte e tre buonissime e da provare. Se volete replicarle il preparato è quello della pivetti che si trova tranquillamente in commercio ; per fare 9 focaccine io ho usato :
  • 250g di farina di kamut
  • 142ml acqua
  • 5ml olio evo
  • Rosmarino q.b.
  • Semi di sesamo q.b.
Impastate il tutto e lasciate riposare l’impasto 1 ora sotto un panno umido, formate poi le vostre focaccine e schiacciatele un pochino con le mani per appiattirle, se desiderate spennellatele con un po d’olio misto ad acqua (per alleggerirlo) , mettete il rosmarino e i semi di sesamo o altro se desiderate. Infornate a 180° per circa 20 minuti. Sono buonissime e morbidissime, sane e light ( ognuna ha sole 60kcal!!)
Ma parliamo del Kamut ora! Innanzitutto il suo uso si sta diffondendo rapidamente in Italia e i nutrizionisti in merito ai suoi reali benefici sono abbastanza divisi. Si tratta, preliminarmente, di una varietà di grano assimilabile quindi a livello di proprietà nutritive agli altri tipi di grano, quello che la differenzia è la sua produzione che, essendo rigorosamente biologica, ne fa un prodotto migliore e differente. Secondo recenti studi, in particolare da parte delle università di Firenze e Bologna, è stato dimostrato che il suo utilizzo migliora le capacità antiossidanti dell’organismo e riduce sensibilmente il valore di glicemia ( che come ormai sappiamo è il valore che se viene sballato incrementa l’aumento di peso) e colesterolo totale. Questo grano è molto utilizzato da persone che non tollerano il grano tradizionale ma non può invece essere consumato dai celiaci perché contiene glutine; è estremamente digeribile e assimilabile grazie al fatto che non viene trattato con pesticidi e altre sostanze allergizzanti. ImmagineContiene inoltre una buona quantità di sali minerali tra cui il selenio che, grazie alle sue proprietà antiossidante, protegge l’organismo dai tanto temuti radicali liberi; ha solamente 350kcal per 100g e contiene moltissime vitamine del gruppo B tra cui la B1,B2, B6 e vitamina E. Diminuisce inoltre i rischi di formazione di cancro, di patologie cardiache, è demineralizzante ed è consigliato a tutte le età anche nei casi di anemia, stress ed è utile anche agli anziani. Infine è ricco di zinco, altro elemento prezioso perché antiossidante, indispensabile per la funzionalità del nostro sistema immunitario, per la crescita delle cellule, per la sintesi delle proteine e per la vista.
Se volete sperimentarlo in commercio non trovate solo la farina di kamut ma lo trovate anche in chicchi, ottimi per zuppe,minestre, minestroni, polpette e insate fredde in sostituzione di pasta riso e farro! Insomma.. provatelo!
Annunci

3 Comments

Add yours →

  1. Ho la farina kamut ma non autolievitante devo unire del lievito ?

  2. Facile da preparare, sana e gustosa. Buona scelta, complimenti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: