FACCIAMO UN TUFFO IN INDIA CON IL RISO BASMATI

Oggi vi presento un alimento che dovete assolutamente provare per una miriade di ragioni : il riso basmati. Il suo nome significa “regina di fragranza” ed è dovuto al suo sapore intenso, al suo aroma speziato e alla delicata fragranza che lo caratterizza. Questo riso è uno dei maggiori alleati della dieta perché è buonissimo così al naturale : senza sale e senza olio perché ha un sapore deciso e conferisce al pasto un elevato grado di sazietà : provate almeno la prima volta a non aggiungere

Immaginecondimenti e vedrete che ha un sapore caratteristico che già si percepisce dal profumo intenso che emana! I chicchi si presentano lunghi e stretti e con la cottura diventa ancora più lunghi ma rimangono sodi e ben separati e non si appiccicano. Ma attenzione per ottenere una cottura perfetta con le caratteristiche che vi ho appena detto il riso basmati ha bisogno di una preparazione particolare per step :

  • Bisogna sciacquarlo per togliere le eventuali impurità per più volte riempiendo la ciotola di acqua e rimestandolo con le mani scolando l’acqua e ripetendo il procedimento più volte finché non diventerà limpida.
  • Una volta lavato va lasciato in ammollo per 30 minuti, questa fase serve per rinforzare i singoli chicchi che ,assorbendo l’acqua, diventeranno più forti e successivamente quando verranno cotti non si sfalderanno
  • Passati i 30 minuti va lasciato nel colino a scolare fino al momento della cottura che può anche non essere immediata
  • Misuriamo a questo punto una quantità d’acqua con queste proporzioni : per ogni tazza di riso serve 1 tazza e mezzo di acqua (quindi ad esempio per 100g di riso useremo 150ml di acqua). Poniamo l’acqua in una pentola piccola (se usiamo poco riso perché se è troppo grande l’acqua evapora troppo in fretta) e portiamo a bollore a fuoco medio, appena comincia a fare delle piccole bolle aggiungiamo il riso e alziamo la fiamma a fuoco vivo fino a bollore dell’acqua. Una volta ottenuto il bollore abbassiamo al minimo il fuoco e cuociamo per 10 minuti ponendo sulla pentola un coperchio e facendo attenzione a lasciare uno spiraglio per far uscire il vapore ( io di solito metto un mestolo per bloccare il coperchio). Passati i 10 minuti spegnete il fuoco, togliete il mestolo e lasciate il vostro riso coperto per un tempo minimo di 10 minuti (potete lasciarlo anche fino a quando non lo servite sempre coperto però)
  • Prima di servirlo sgranatelo con la forchetta : questo è l’unico momento in cui lo dovete toccare, non deve assolutamente essere mescolato durante la cottura.
Altri vantaggi? Non contiene glutine quindi è adatto a chi è celiaco, contenendo amilosio è più digeribile, infatti viene assimilato dal nostro corpo in appena 3 ore dalla masticazione, riequilibra le funzioni gastriche e intestinali e regola la funzione sanguigna. Si gonfia molto per cui 50g sono sufficienti per ottenere una porzione molto consistente.
Baci e abbracci, Ale
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: