HAI GIA’ PENSATO ALLA COLAZIONE PER TE E LA TUA FAMIGLIA?

Siamo italiani e alla colazione la nostra mente abbina quasi sempre una parola ben precisa : CROISSANT, ripieno con marmellata, nutella o vuoto che sia lo adoriamo.. è nel nostro dna.. e d’altronde come potrebbe essere altrimenti? Il profumo di brioche calda appena sfornata che ti avvolge appena entri al bar alla mattina è una tentazione a cui pochi sanno rinunciare.. Ma se ti dicessi che li puoi fare a casa? Non intendo quelli con la pasta sfoglia confezionata.. intendo dire che puoi ottenere nella comodità di casa tua lo stesso croissant delizioso che gusteresti al bar con la differenza che gli ingredienti li decidi tu ( quindi sei sicuro della provenienza) e decidi tu quante calorie vuoi che abbiano, ma, tralasciando le calorie un attimo la cosa più importante è che con la ricetta che ti sto per dare puoi ottenere non solo un prodotto di qualità molto alta ma anche estremamente sano. Perché? Perché invece che prodotti chimici per far lievitare le tue brioche ti propongo l’utilizzo del lievito madre.

2014-05-21 12.22.06Il lievito madre, anche chiamato “ pasta madre” è un impasto di farina e acqua acidificato da un complesso di lieviti e batteri lattici che sono in grado di avviare la fermentazione.A differenza del lievito di birra, comprendere diversi batteri lattici eterofermentati ed omofermentati , la fermentazione dei batteri lattici produce acidi organici e consente, non solo una maggiore crescita del prodotto, ma anche e sopratutto una maggiore digeribilità e conservabilità. Tra i benefici troviamo :
  • Maggiore digeribilità delle proteine
  • Gli amminoacidi rilasciati dalla proteolisi batterica sono molti di più
  • Maggiore lavorabilità dell’impasto
  • Colorazione più scura della crosta
  • Aroma più intenso, sapore e fragranza più particolari
  • Biodisponibilità maggiore dei minerali
Richiedendo tempi di lavorazione più lunghi, gli enzimi che partecipano al processo di lievitazione lo rendono più sano e digeribile. Il lievito madre può essere prodotto da zero, ma il procedimento è molto lungo e complesso, oppure può essere “spacciato”, in soldoni trovate un’amica/o che già lo utilizzi e fatevene regalare un pezzettino e fatevi anche spiegare per bene come conservarlo ed effettuare i rinfreschi per non farlo morire; si tratta a tutti gli effetti di un lievito “vivo” che dovrete curare con attenzione per non farlo morire, richiede impegno e costanza ma.. ne vale davvero la pena!
Passando alla ricetta i miei croissant hanno solamente 154kcal al pezzo ( contro le 200 e passa di quelle del bar, ma ancora una volta tralasciando le calorie : questi sono molto più sani!Immagine Con zuccheri e farine naturali ed esenti da prodotti chimici, ricordiamoci che guardare le calorie è
importante ma un occhio più attento va buttato su altre componenti di quello che stiamo per
mangiare 😉 ), con le dosi che vi darò otterrete 12 croissant che potrete farcire con marmellata, nutella oppure anche vuoti sono deliziosi.
  • 100g di lievito madre non rinfrescato 
  • 50g burro
  • 250g di farina tipo 0
  • 65g di zucchero di canna integrale ( N.B. integrale non è equivalente a “grezzo”)
  • 100ml di latte di soya ( oppure un altro)
  • 2 tuorli
Per prima cosa sciogliete nel latte tiepido nell’ordine : il burro, lo zucchero, i tuorli e il lievito fatto a pezzettini, cercate di ottenere un composto il più possibile senza grumi. Ottenuto il composto liquidi unitelo alla farina e impastate fino ad ottenere un panetto morbido e compatto che farete riposare per 10 minuti. Stendete il panetto in un disco il più possibile regolare e ricavate 12 triangoli; per farcirli mette un cucchiaino di marmellata (o altra confettura o niente) sul lato largo del triangolo ( come mostra nella foto in basso a destra) e arrotolate su se stesso il triangolo. Posizionate i croissant su una placca da forno foderata con carta forno, spennellateli con un po’ di burro sciolto e coprite la teglia con la pellicola trasparente in modo che non passi aria. Mettete nel forno spento e lasciateli tutta notte dentro ( io l’impasto lo faccio alle 16 e li cucino alla mattina alle 9, rispettate i tempi se riuscite se no se proprio non riuscite a farli nel pomeriggio fateli la sera e li cucinate la mattina). Alla mattina spennellateli un paio di volte con dell’uovo sbattuto stemperato con un cucchiaio di latte, mettete della granella di zucchero se volete sopra e cuoceteli a 170° per 20/25 minuti massimo 🙂
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: