FARRO : BUONO, GENUINO E AMICO DELLA DIETA :)

Cerchi un’idea per un pranzo fresco e salutare da portare anche comodamente in ufficio o in università che non ti appesantisca e ti disintossichi da pranzi e cene sostanziose ma non vuoi rinunciare al gusto? Prova questa idea golosa : farro perlato al curry con dadolata di zucca gialla.

Immagine
Il farro è una qualità di grano coltivato già in epoche lontanissime, importato in Italia dalla Grecia, coltivato in origine in Iraq, Iran e Palestina. Storicamente era alla base dell’alimentazione degli antichi romani e veniva usato come merce di scambio e come simbolo in alcune cerimonie e usanze ad esempio durante i riti di matrimonio. In italia se ne possono trovare diverse qualità tra cui, le più famose sono sicuramente il farro perlato e quello decorticato che si affiancano al semiperlato e all’intero. Il farro è innanzitutto molto più digeribile del grano duro e del grano tenero ed è un ottimo alleato contro i problemi che possono colpire l’apparato digerente come gastriti e tumori. Possiede proprietà lassative e aiuta a prevenire tumori dell’apparato intestinale evitando il ristagno della bile nell’intestino crasso e favorendo il transito intestinale. Ma non finisce qua, è infatti il cereale con meno grassi e calorie ed è ricco di fibre che sazino senza farti ingrassare. La differenza tra farro decorticato e perlato riguarda, oltre alla maggiore quantità di fibre solubile contenute in maniera maggiora nel decorticato, anche nelle modalità di trattamento :
  1. DECORTICATO : prima della cottura (60 minuti in abbondante acqua bollente a fuoco medio-basso) deve essere lasciato in ammollo per 12 ore
  2. PERLATO : prima della cottura (30 minuti) ha un tempo di ammollo di solamente 1 ora.
Il farro si presta a molti utilizzi : sformati, minestroni, zuppe, torte, biscotti oppure, come ve lo presento io oggi, semplicemente lessato come se fosse pasta e consumato tiepido o freddo (ottimo da usare in gustose insalate fredde d’estate).
Per il mio piatto oggi ho usato 30g di farro perlato, lasciato in ammollo per un’oretta e successivamente cotto in abbondante acqua aromatizzata con un cucchiaino di curry per 30 minuti a fuoco medio-basso e con il coperchio sulla pentola. Gli ultimi 5 minuti ho aggiunto della zucca gialla tagliata a dadini che in 5 minuti di cottura diventerà appena appena morbida e gustosa. Un’idea semplice con pochissime calorie e molto gustosa.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: