EMPANADAS DI POLLO “A MODO MIO”

Le empanadas sono una pietanza tipica argentina ma sono diffuse anche in tutta l’America latina e in Italia trovano solitamente il loro omonimo nel calzone. Sono dei fagottini di pasta a forma di mezzaluna dal ripieno goloso. La mia versione tuttavia risulta molto più leggera della versione “originale” per il ripieno estremamente leggero,gustoso e profumato, per gli ingredienti della pasta ( integrali e non prodotti raffinati) ma, sopratutto per la cottura al forno al posto della frittura. Insomma un’altra dimostrazione che si può mangiare con gusto tenendo d’occhio le calorie ( le mie empanadas hanno solo 35kcal l’una 🙂

Immagine

Cosa ti serve per realizzare 12 pezzi :

Per la pasta:

  • 62g di farina tipo 2 semi integrale
  • 2g di olio evo
  • 12ml acqua
  • sale q.b.

Per la farcitura :

  • 70g di pollo
  • 30g di ricotta
  • curry q.b.
  • pepe q.b.
  • zenzero q.b.

Per prima cosa preparato l’impasto mischiando la farina con l’olio e aggiungete l’acqua tiepida in cui avrete sciolto il sale. Formate un panetto morbido e lasciatelo un’ora in frigorifero. Dedicatevi quindi al ripieno, io ho usato questi due ingredienti perché li adoro e insieme stanno molto bene ma voi potete aggiungere anche cipolla tritata, verdure previa cottura in padella oppure mettere solo ricotta magari aromatizzata con qualche spezia. Io ho prima cotto alla griglia il pollo, l’ho ridotto a pezzetti e posto in un mixer con pepe, una punta di zenzero e una di curry ( adoro le spezie 🙂 ) e l’ho ridotto a pezzi molto piccoli. Il composto così ottenuto sarà molto profumato ma asciutto, gli diamo consistenza allora aggiungendo la ricotta e mescolando. Il ripieno è fatto! Mettetelo da parte e aspettate che sia passata l’ora per lavorare sul panetto. Toglietelo dal frigorifero e stendete l’impasto in modo che abbiamo uno spessore non troppo alto ne troppo sottile in modo che tenga il ripieno. Prendete un bicchiere ( il mio aveva diametro di 7 cm) ricavate dei cerchi, ponete al centro un po’ di impasto e piegate a metà, schiacciate per bene per non lasciare aria all’interno ( un po’ come se doveste fare dei ravioli) e bloccate il bordo aiutandovi con una forchetta. Ponete su una placca da forno, spennellateli leggermente con dell’uovo sbattuto e cuocete a 230° per circa 7 minuti. In base allo spessore dell’impasto ci metteranno di più o di meno, in linea generale quando si dorano sono pronti anche perché l’impasto è già cotto!

Baci e abbracci, Ale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: